Concorso "La scuola adotta un Monumento"

l'IIS Bernalda Ferrandina ha partecipato al concorso la "Scuola Adotta un monumento", organizzato dalla fondazione Napoli Novantadue. I ragazzi della Prima B del Liceo Parisi di Bernalda hanno deciso di adottare un RUDERE,la parete di San Giovanni in contrada Avinella.Il progetto è coordinato dai docenti Geremia Ninno e Antonietta Di Benedetto.

Si adotta una traccia ,un rudere praticamente sconosciuto alle popolazioni locali, si tratta dei resti della muratura di un monastero fortificato assegnato dall'Abbazia di Montescaglioso ai templari dell'Ordine di San Giovanni, pare che sia il primo possedimento giovannita del Sud Italia.

L'adozione del monumento non è finalizzata al concorso,infatti il video è fuori concorso, ma quella di intraprendere tutta  una serie di iniziative, nei 4 anni che seguiranno(si tratta infatti di una classe prima liceo) finalizzate alla ricerca e promozione della storia del rsito. Il lavoro sarà quello di ricercare e studiare la storia del Casale di San Giovanni, probabilmente casale precamardense e magari tramettere alle popolazioni locali conoscenze inedita,partire da una traccia per ricercare un pezzo di storia poco conosciuta del nostro territorio ,quella che che va dalla caduta di Metaponto ad opera dei romani, fino alla fondazione di Bernalda del XV sec.

Un sentito ringraziamento va ai volontari del Fai del delegazione del Metapontino Franca Digiorgio e Francesco Marsiglia, allo sponsor la tipografia Gaetano Di Santis ed al Comune di Bernalda, proprietario del sito.

Il video è stato realizzato da Biagio Mazzei alunno della IB e vede come sceneggiatori ed attori tutti gli alunni della classe.